Claudia Pingue, la talent scout che aiuta le startup a diventare grandi

La donna che inventa le imprese è un’abruzzese di Sulmona, patria del poeta Ovidio e capitale del confetto. General manager del Polihub, l’Innovation District & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito dalla Fondazione dell’ateneo, Claudia Pingue, 40 anni, segno zodiacale Leone, ingegnere informatico, è una talent scout dell’innovazione.

“La nostra missione come incubatore è creare aziende innovative. Gli inventori sono loro, quelli che hanno le idee e se sono buone e concrete, si trasformano in imprese”. Nell’ultimo anno nelle 113 startup incubate al Polihub sono stati investiti 28 milioni di euro di venture capital, “abbiamo intercettato il 10 per cento degli investimenti complessivi fatti in Italia sulle startup nel 2018. Le nuove aziende hanno fatturato 31,7 milioni di euro. Il nostro incubatore è il terzo universitario migliore al mondo. In sei anni le startup supportate nei programmi di PoliHub hanno raccolto in totale più di 113 milioni di euro. Alcune erano già alla commercializzazione, altre nella fase di ricerca e sviluppo”. Accanto agli investitori esterni è nato anche Poli360, un fondo in house di 60 milioni di euro, di cui Claudia Pingue è advisor, gestito da 360 Capital Partners, società europea di Venture Capital.

Continua a leggere su Repubblica.it.