Al via la seconda edizione di Startup4Good

Al via la seconda edizione di Startup4Good, la call nata dalla collaborazione tra Fondazione Deutsche Bank Italia e PoliHub.

Startup4Good è un’iniziativa dalle molteplici anime che rientra nell’obiettivo di Deutsche Bank di conoscere e collaborare con le startup che si stanno distinguendo nel proprio settore. Tra queste, molte si caratterizzano per il loro impatto sociale, con soluzioni che vanno dal settore energetico a quello ambientale. Altre, invece, operano in ambito finanziario, proponendo soluzioni innovative ai problemi che gli utenti e le istituzioni bancarie affrontano nel confrontarsi con l’innovazione tecnologica.

Deutsche Bank sostiene queste realtà mettendo in campo risorse, competenze e formazione, oltre che il proprio network internazionale, per supportarle nel loro percorso di crescita e sviluppo.

La call della seconda edizione di Startup4Good si svolgerà in tre fasi. Nella fase preliminare, che si conclude il 25 luglio, tra le 17 startup in gara ne verranno selezionate 10, che, nella seconda fase, presenteranno i loro progetti, in occasione della semifinale in programma a fine settembre. Durante l’evento di chiusura, previsto per fine ottobre, fra le 6 startup finaliste la giuria premierà quella che meglio avrà saputo interpretare lo spirito della call.

Le startup selezionate per l’edizione 2019 sono:

  1. AGADE: Smart Device progettato per compensare l’azione della gravità, riducendo la fatica dell’operatore nelle azioni compiute dagli arti superiori.
  2. CaSRevolution: startup che si pone l’obbiettivo di sviluppare una nuova cura per l’Alzheimer, sia attraverso proprietà intellettuale propria sia tramite attività di riposizionamento di soluzioni già esistenti.
  3. Catapush: piattaforma SaaS di messaggistica mobile per aiutare i servizi finanziari e le grandi imprese a gestire le comunicazioni con i clienti.
  4. Divhi: piattaforma web che permette l’inserimento all’interno del mondo del lavoro di persone affette da disabilità mentale.
  5. EasyTax: consente di indagare quali e quanti fee si pagano, creando un elenco delle detrazioni a cui si ha diritto.
  6. Fleep: startup che sviluppa e produce microchip trasparenti, flessibili e riciclabili.
  7. HiMed: startup che si occupa di migliorare la diagnostica digitale delle immagini in ambito healthcare attraverso algoritmi matematici.
  8. iMia: processo innovativo da applicare in mobilità in grado di rendere inerti le polveri di amianto.
  9. ISAAC-AMD: offre soluzioni per la diagnosi, il monitoraggio e la protezione sismica di edifici già esistenti, utilizzando tecnologie non invasive e brevettate.
  10. Kellify: intelligenza artificiale in grado di guidare l’utente a scoprire la liquidità futura di investimenti illiquidi quali immobili, opere d’arte o vini pregiati.
  11. Loop: device intelligente per la bicicletta, in grado di aiutare il ciclista a migliorare la sua navigazione in strada, garantendo la sua sicurezza e la visibilità del percorso.
  12. Midori: si occupa di smart metering e di analisi energetica e realizza NED, strumento hardware capace di identificare i carichi energetici e i consumi di ogni elettrodomestico e fornire un software per il monitoraggio e l’analisi dei dati.
  13. Nebula: startup che sviluppa un dispositivo capace di ricavare acqua negli ambienti urbani utilizzando la nebbia presente nelle città.
  14. Novis: piattaforma hardware e software per la gaming experience dei non vedenti
  15. OFPowerView: piattaforma basata su un algoritmo di Intelligenza Artificiale che raccoglie ed elabora dati di origine finanziaria del mondo bancario.
  16. ReActive – Powder Technology: startup che mira a diventare un punto di riferimento per tutte le realtà, industriali e di ricerca, che utilizzano polveri metalliche.
  17. Utego: app che consente ai suoi utenti di combinare i loro account correnti, esplorare e confrontare i prodotti finanziari e unirsi ad altri per ottenere condizioni più favorevoli.